iomagazine:

Il valore del decoro. Jean-Paul Charles

Torino, Cooperativa Borgo Po e Decoratori gli Imbianchini, dal 5 febbraio al 4 marzo 2014

La mostra personale di Jean-Paul Charles, Il Valore del Decoro, è organizzata secondo criteri di intenso dialogo con la storia della sede ospitante. La decorazione, intesa come elemento compositivo dell’esperienza pittorica e visiva, è uno degli aspetti concettuali più rilevanti di ogni esperienza d’avanguardia.

Il decoro, alla base dell’intenzione di dipingere un quadro o creare un’immagine, indica come all’inizio non vi sia nient’altro che la preparazione del medium: promessa della pagina bianca, horror vacui e, allo stesso tempo, impossibilità di narrazione pienamente condivisibile e luogo archetipico dell’impercettibile e del nascosto. In quanto esempi di pittura pura, un drappeggio, una venatura sfumante, un fondo astratto si presentano come correlativi della reale essenza dell’arte: mancanza, anelito, lavorio, antefatto per innovazioni future. Parallelamente, l’allestimento dello sfondo rappresenta il legame con la tradizione, la dimostrazione di un mestiere e la manifestazione del talento: virtù dimenticate in un’epoca che sminuisce e trascura il lavoro creativo.

Pittura, fotografia, radiografia, situazioni ricreate digitalmente e collage convoglieranno in un percorso che saprà integrarsi dialetticamente con i nodi ideali del passato: il decoro come recupero di prestigio nel rapporto proficuo con la storia dell’arte, il valore come rinata occasione di riconoscere ed apprezzare predisposizione, guizzo intuitivo e capacità inventiva.

All’orizzonte di ogni pratica estetica, brillerà una scacchiera di finto marmo in affresco: simbolo dell’esistenza, campo d’azione delle potenze umane e divine, cammino del tempo e dei cicli. Simbolizzerà il basamento necessario, modello ludico ed essenziale, per riformulare la maniera dell’espressione, il linguaggio di ogni creazione.

広告